I cookies servono a migliorare e ottimizzare l'esperienza offerta all'utente mentre visita questo sito. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies di questo sito.
Come usiamo i cookies?
Viaggi di Cultura - Turismo culturale dal 1953
NEWSLETTER
CHI SIAMO
CALENDARIO PARTENZE
Alberto Pelissero
Aldo Ferrari
Barbara Eletta Camoni
Claudia Lambrugo
Claudia Lambrugo e Donatella Puliga
Confermata
Daria Borghese
Davide Domenici
Donatella Puliga
Egidio Ivetic
Elena Agazzi
Elena Calandra
Elena Preda
Franco Cardini
Gian Luca Bonora
Gian Luca Bonora, Giulio Fenyves e Niccolò Manassero
Giovanni Brizzi
Giovanni Curatola
Giulio Fenyves
Guido Corradi
Marcello Barbanera
Maurizio Harari
Maurizio Paolillo
Michael Richard Giraschi
Michele Armellini
Niccolò Manassero
Nicola Mocci
Pier Giorgio Carizzoni
Riccardo Villicich
Stefano Cammelli
Stefano Cammelli, Davide Domenici e Giulio Fenyves
Gian Luca Bonora
Gian Luca Bonora, nato a Ferrara nel 1971 e laureatosi all'Università di Bologna con una tesi in Paletnologia, ha difeso la tesi di dottorato all'Università di Napoli “L'Orientale” analizzando il vocabolario archeologico delle prime comunità di agricoltori e allevatori del Baluchistan preistorico. Dopo aver insegnato al Dipartimento di Archeologia dell'Università di Bologna, si è trasferito ad Astana, in Kazakhstan, dove per quattro anni ha tenuto in lingua inglese e russa corsi di archeologia e antropologia per studenti e dottorandi del Dipartimento di Archeologia ed Etnologia dell'Università Nazionale Euroasiatica “L.N. Gumilev” di Astana (Kazakhstan). Sempre in Kazakhstan ha insegnato all’Università statale “S. Torayghyrov” di Pavlodar e all’Università d’arte “Shabyt” di Astana. Fin da studente è stato membro di numerose Missioni Archeologiche dell'ISMEO, dell'ISIAO e dell'Università di Bologna che hanno operato in Asia Centrale e Media e in Arabia, mentre dal 2007 è Direttore della Missione Archeologica Italiana in Kazakhstan, per conto del Ministero degli Affari Esteri. Dal 2002 è socio e membro collaboratore dell’ISMEO di Roma (Associazione Internazionale di Studi sul Mediterraneo e l’Oriente), per cui ha scritto nel 2017 una Guida Culturale di Astana, capitale del Kazakhstan. E’ autore di più di sessanta pubblicazioni in lingua italiana, inglese e russa, principalmente dedicate allo studio e analisi delle comunità preistoriche e protostoriche dell’Asia Media e Centrale. Ha anche scritto un dizionario multilingue dei termini archeologici, in kazakho, russo, inglese e italiano, composto di due volumi (2014).