I cookies servono a migliorare e ottimizzare l'esperienza offerta all'utente mentre visita questo sito. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies di questo sito.
Come usiamo i cookies?
Viaggi di Cultura - Turismo culturale dal 1953
NEWSLETTER
CHI SIAMO
CALENDARIO PARTENZE
Nasce nel 1953, all’interno di una rivista educativa - GENITORI - di cui porta il nome. Il suo fondatore - Sergio Cammelli - professore a Bologna ha una rara capacità di intuire prima degli altri e di realizzare meglio e più rapidamente degli altri. Non è turismo, ma sete di cultura:
non è svago, ma impegno, ricerca, studio. I primi viaggi, sul finire degli anni cinquanta iniziano con gli studenti in percorsi per quei tempi incredibili: Grecia, Egitto, Caponord in pullman (1956!). La fama di questi itinerari si diffonde in tutt’Italia, ai viaggi degli studenti si uniscono i viaggi dei GENITORI. C’è molta voglia di sperimentare, di scommettere, di tentare. Non sono né gli alberghi né i ristoranti a interessare, ma la religione, la storia, il mondo degli altri. L’Italia settentrionale - in particolare la Lombardia e Milano - imparano a riconoscersi in questo giovane professore fiorentino che non cessa di sbalordire con idee sempre più importanti e originali: Iraq, Iran, Cina (1960!), Messico (1964), Perù (1966), India (1967), turismo culturale, dal 1953 UN PO’ DI STORIA Cambogia (1968), le mete sono sempre più lontane e difficili fino all’Afghanistan, il Ladakh, i Regni himalayani (1973!).

Ma fin dalla metà degli anni Sessanta GENITORI ha ormai una fisionomia ben definita: giovani professori universitari vengono affiancati agli accompagnatori perché l’assistenza culturale sta diventando sempre più importante. Sono funzionari del British Museum, del Louvre. In Italia, giovani ma già straordinari, iniziano a guidare i viaggi GENITORI Rossana Bossaglia, Romolo Staccioli: bravissimi. Sul finire degli anni Settanta Sergio Cammelli lancia i week-end culturali che in breve ottengono un successo strepitoso, quasi due a domenica, oltre un centinaia all’anno. Liste di attesa.

Sergio Cammelli scompare nel 1982 e viene sostituito dal figlio Stefano. Ma è la squadra, ormai, ad avere la forza delle grandi squadre e a permettere di lanciare nuove, straordinarie sfide per GENITORI diventata nel mentre VIAGGI DI CULTURA. In quegli anni guidano i nostri itinerari docenti del calibro di Antonio Paolucci, Silvio Curto, Alessandro Roccati, Giorgio Bonsanti. Ma nessuno è popolare e amato come il grandissimo Pierluigi Devecchi.

Nuove sfide per un mondo tornato più pacifico e dove le frontiere cadono, a una a una. Giovani studiosi poco più che ragazzi iniziano negli anni Ottanta e Novanta la loro collaborazione con VIAGGI DI CULTURA : Giovanni Curatola porta il suo entusiasmo per il mondo iranico e turco, Maurizio Harari e la sua scuola quello per il mondo del Mediterraneo archeologico, Paolo Matthiae e la sua scuola guidano i viaggi nel Vicino Oriente, ... quindi in India dove alla metà degli anni ottanta sboccia - tra gli altri - la bravissima Marilia Albanese, e poi, via via, tutti gli altri.

In Cina - dove la gente diceva che non c’è nulla da vedere - viene compiuto lo sforzo più importante e proprio da Stefano Cammelli nel frattempo affermatosi come importante storico di Cina. Cammelli proprio in Cina si avvale dell’appoggio di un giovane straordinario Maurizio Paolillo.

VIAGGI DI CULTURA diventa una fucina di studiosi. L’unica condizione per farne parte è restare studiosi e non accompagnare viaggi come lavoro principale. I professionisti del turismo non interessano. Come non interessano gli esperti ieri di Grecia, oggi di romanico e domani di arte tibetana. Se non si pubblica, se non si studia, se non si scava si finisce inevitabilmente fuori squadra.

ITINERARI nuovi, originali vengono sfornati continuamente, la concorrenza non spaventa: gli itinerari sono come le mostre, straordinarie si si ha qualcosa da dire, noiose se sono replica di qualcosa di già visto. Il decennio di guerre (2001-2008) getta il turismo in ginocchio. VIAGGI DI CULTURA lungi dal recedere rilancia con MANJUSRI il database culturale, e POLONEWS osservatorio politico sulla Cina.

La squadra è compatta, più forte che mai. Le pagine più belle? Tutte ancora da scrivere.