I cookies servono a migliorare e ottimizzare l'esperienza offerta all'utente mentre visita questo sito. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies di questo sito.
Come usiamo i cookies?
Viaggi di Cultura - Turismo culturale dal 1953 Nord Mediterraneo > Grecia
Grecia: quando tutto era pieno di Dei
conduce Claudia Lambrugo e Donatella Puliga

Partenza: 20/04
Ritorno: 25/04
Prezzo: €
Polizza: €
Tasse: €

Con lezioni di Donatella Puliga.
"La religione del mondo greco - scrisse Walter Burkert - in certa misura è conosciuta da sempre, però è tutt’altro che nota e comprensibile; apparentemente naturale, eppure atavicamente straniata, insieme raffinata e barbara, essa venne presa come guida nella ricerca dell’origine della religione in senso assoluto, mentre invece rappresenta un fenomeno storico unico e irripetibile..."

La religione greca sopravvisse nella cultura occidentale grazie a molteplici forme di tradizione: la sua presenza nella letteratura antica in primo luogo - o la polemica che i Padri della Chiesa ingaggiarono in modo pressoché sistematico contro di essa. Eppure nulla contribuì così tanto a una sua popolarità quanto l’uso e l’interpretazione allegorica che se ne fornì nel corso dei secoli. Gli dei trasformati ora in princìpi naturali ora in entità metafisiche; le loro emozioni, vicende, storie che diventavano allegoria della vita umana condussero l’intero mondo religioso greco all’interno del Cristianesimo senza che se ne avvertisse il contrasto, o l’opposizione.
La religione greca sopravvisse per secoli - misteriosa e incompresa - come una abituale compagna di strada, di cui si crede di conoscere tutto e a cui non si domanda più nulla, perché - si pensa - tutto è già noto.