Gian luca Bonora
Nato a Ferrara nel 1971 e laureatosi all'Università di Bologna con una tesi in Paletnologia, ha difeso la tesi di dottorato all'Università di Napoli “L'Orientale” analizzando il vocabolario archeologico delle prime comunità di agricoltori e allevatori del Baluchistan preistorico. Dopo aver insegnato al Dipartimento di Archeologia dell'Università di Bologna, si è trasferito ad Astana, in Kazakhstan, dove per quattro anni ha tenuto in lingua inglese e russa corsi di archeologia e antropologia per studenti e dottorandi del Dipartimento di Archeologia ed Etnologia dell'Università Nazionale Euroasiatica “L.N. Gumilev” di Astana (Kazakhstan).

Sempre in Kazakhstan ha insegnato all’Università statale “S. Torayghyrov” di Pavlodar e all’Università d’arte “Shabyt” di Astana. Fin da studente è stato membro di numerose Missioni Archeologiche dell'ISMEO, dell'ISIAO e dell'Università di Bologna che hanno operato in Asia Centrale e Media e in Arabia, mentre dal 2007 è Direttore della Missione Archeologica Italiana in Kazakhstan, per conto del Ministero degli Affari Esteri. Dal 2002 è socio e membro collaboratore dell’ISMEO di Roma (Associazione Internazionale di Studi sul Mediterraneo e l’Oriente), per cui ha scritto nel 2017 una Guida Culturale di Astana, capitale del Kazakhstan.

È autore di più di sessanta pubblicazioni in lingua italiana, inglese e russa, principalmente dedicate allo studio e analisi delle comunità preistoriche e protostoriche dell’Asia Media e Centrale. Ha anche scritto un dizionario multilingue dei termini archeologici, in kazakho, russo, inglese e italiano, composto di due volumi (2014).

Viaggi