Calendario partenze
 Culture d'Oriente  Calendario completo In collaborazione conIl Mulino  Cultura dei territori

Agosto 2019

Corea del Sud

Boschi senza fine, una vita rurale custodita con cura, un senso di appartenenza e di identità collettiva che fa impressione: questa è la Corea. Oltre gli splendidi boschi un grande patrimonio artistico. Pochi viaggi - come la nostra Corea - offrono un così alto senso di sorpresa e di stupore. Un viaggio bellissimo, da fare. VIAGGI di CULTURA che scoprì la Corea nel 1986 e, da allora, non l’ha mai lasciata.

Settembre 2019

Gerusalemme

Gerusalemme: non consente programmazioni molto anticipate. Come il Libano e la Giordania, anche Gerusalemme va scelta utilizzando una di quelle finestre che si aprono con frequenza nel Vicino Oriente e con altrettanto rapidità si chiudono. Oggi, molti di quelli che noi giudichiamo essere indicatori sensibili, ci dicono che Gerusalemme gode di un momento di stabilità e che può essere ripreso il progetto pensato nel 2014 con la società editrice IL MULINO – poi abbandonato per la gravità del ... [continua]

Xi'an e Gansu: frontiera tra Cinesi, Mongoli e Tibetani

Il programma comincia con l'estensione a Pechino (dal 10 al 13 settembre). Impossibile metterla alla fine: il viaggio termina a ridosso della festa dell'1 ottobre ed essere a Pechino quel giorno sarebbe una tragedia (sia per ragioni di sicurezza che per ragioni logistiche). A nord il deserto del Gobi ed il vento che spinge la sabbia verso sud, verso la grande depressione del Taklamakan. A sud la doppia catena dei monti Qilian e poi dei monti Kunlun: l'accesso al Tibet. Abbiamo sempre saputo ch ... [continua]

Ottobre 2019

Pechino specchio della Cina

C’è chi non ama Pechino: può essere. Ma chi non ama Pechino fa fatica ad amare la Cina, chi non comprende Pechino difficilmente comprende la Cina. Nella sua schematicità questa affermazione è quasi irreversibile: non esiste un’altra Cina, più cinese di Pechino. Pechino condensa e dà massima visibilità all'identità stessa della Cina. Pechino: modello e specchio della Cina.

Dicembre 2019

Kathmandu e Nepal - Rinascita

Il Nepal è uno stato sub-himalayano, frammentato in molteplici identità religiose e linguistiche. E, in realtà, parlare di Nepal come di uno stato unitario significa privilegiarne una lettura recente. Il Nepal fu per molti secoli un regno solo formale: diviso in regni che avevano una loro capitale, un loro bilancio e – talora - un loro esercito. Al di là della leggendaria e per certi versi decisiva nascita del Buddha in Nepal (Lumbini), ben poco della storia antica del paese ha superato ... [continua]

Febbraio 2020

India: Gujarat e la marcia del sale di Gandhi

Nel 150esimo anniversario della nascita di Gandhi un itinerario sui suoi luoghi e sulle orme della famosa Marcia del Sale. E tanta, tantissima arte, non così conosciuta. Gandhi nacque in Gujarat, a Porbandar, il 2 ottobre 1869. Terra di cultura jain, dunque da secoli molto sensibile all'obbligo dell'uomo di seguire una via armonica con il resto del mondo e delle creature viventi, rifiutando ogni forma di violenza. Jainismo e Buddhismo mai o davvero raramente, nella loro storia, hanno condiviso ... [continua]

Aprile 2020

Vietnam del nord

Sono state necessarie due ispezioni (2014 e 2019) per completare la lettura delle straordinarie risorse paesaggistiche, artistiche e folcloriche di una delle regioni meno note nel mondo. Un grande viaggio nel cuore di una splendida cultura contadina. Paesaggi di lavoro, ma - infine - pura arte anche questa.

Maggio 2020

Kyoto, Nara, Kobe, Isola Naoshima

Il Giappone non cessa di stupire. Quando uno crede di averlo amato fin troppo e che in definitiva sia - più o meno - come molti altri paesi, il Giappone ti coglie di sorpresa. Ti spiazza. Al ritorno da ogni ispezione (e ormai sono più di una decina), non si sa cosa presentare, cosa dire. Il cammino Yamanobe-no-michi in primo luogo, verrebbe quasi voglia di dire. Perché è sconosciuto, rurale, antico. Costeggia le tombe e i santuari più antichi del Giappone alternando silenzi rurali a grande ... [continua]

Tra Oxus e Issarte. Alle pendici del Pamir

Limitato dai fiumi Amu Darya (Oxus) e Syr Darya (Iassarte) il Tajikistan offre vedute montane mozzafiato sul Pamir e sulle catene dei monti Fann, Zarafshan e Turkestan. Culturalmente parte della Battriana (moderno Afghanistan) e della Sogdiana (Samarcanda), offre visite archeologiche di straordinario spessore (e novità).

Luglio 2020

Lago Baikal. Siberia - Russia

Luogo quasi inaccessibile, infinitamente lontano da ogni possibile Oriente, il Lago Baikal è una delle aree naturali più interessanti della Siberia: i suoi paesaggi e la sua fauna ne fanno un luogo molto particolare. Tuttavia, rispetto ad altri posti ugualmente misteriosi - come la penisola di Kamchatka - il Baikal è luogo di residenza di una delle molte tribù mongole - i Buriati - che hanno portato qui il loro sciamanesimo e il lamaismo tibetano.

Agosto 2020

Mongolia

C'è molta cultura e molta storia concentrate in questo paese che è molto di più (e molto più intrigante) dei suoi pur magnifici paesaggi. Itinerario molto bello e importante. L'identificazione della Mongolia con il solo suo aspetto naturale è una di quelle convinzioni sostanzialmente errate che sono dure a morire: certo, volendo si può andare in Mongolia per vedere solo paesaggi, ma... si ha una vaga idea di quel che si perde?

Tra Oxus e Issarte. Tajikistan e Pamir Highway

L'itinerario di agosto dedica ampio spazio alla Pamir Highway, una strada che si muove a oltre 3000 m di altezza e costeggia a lungo il corridoio del Wakhan.