Lampi di cultura

Giappone, Nara Todaiji

Il Grande tempio orientale, Todaiji

Posto in fondo a una vasta area alberata popolata da centinaia di daini - memoria della prima predicazione del Buddha - Il Todaiji (??? Grande tempio orientale) è uno dei luoghi di culto storicamente e artisticamente più interessanti del Giappone e uno dei monumenti più significativi della città di Nara. L'edificio venne costruito nel 752 d.C. con l'intenzione di consolidare e rendere esplicito - anche a livello religioso e rituale - l'accentramento della vita politica nella corte, la centralità della figura imperiale, in qualche modo unico punto irradiatore dello stato. Così come lo era il Buddha del cosmo.
Con i decenni il Todaiji divenne così influente e importante da costringere la stessa corte a trasferire la capitale in un'altra città e finalmente a Heian-kyo, oggi nota come Kyoto. Il periodo di costruzione e di splendore del Todaiji abbraccia dunque per intero la cosiddetta epoca Nara (710 - 794).


Buddha Vairocana, Daibutsuden

La sala principale del Todaiji, il Daibutsuden (Sala del Grande Buddha), è il più grande edificio in legno mai costruito, nonostante sia solo due terzi delle sue dimensioni originali: più volte distrutta da incendi la sala venne finalmente ricostruita in dimensioni più ridotte nel 1692. All'intero del Daibutsuden è conservata una delle più grandi statue in bronzo del Buddha: la figura seduta, alta 15 metri, è il Buddha Vairocana ed è fiancheggiato ai lati da due Bodhisattiva. Tuttavia, nonostante l'imponenza della mole e il costante afflusso di decine di migliaia di turisti, il Todaiji oggi è ben misera cosa rispetto al grande tempio dell'VIII secolo e conserva ben poco della notevole statuaria che l'ornava. Diversa sorte hanno ottenuto due templi minori, completamente dimenticati dal turismo, custodi di capolavori lignei di notevole rilevanza.

Celestiale guardiano dell'Est, tempio di Kaidan in

Il tempio Kaidan in, posto a circa 800 metri a ovest dal Todaiji è un edificio risalente all'VIII sec. d.C., ricostruito in epoca Edo. Si dice che questo tempio venne costruito in epoca Tempyo su una collinetta artificiale, innalzata con la terra fatta giungere dal Wutaishan, luogo di culto per eccellenza del bodhisattva Manjusri / Wenshu in Cina (Shanxi, non lontano da Datong).

Celestiale guardiano del Nord, tempio di Kaidan in

Secondo la tradizione fu qui che il prete Ganjin, cieco e giunto dalla Cina dopo molti sforzi, ordinò i primi monaci giapponesi. Da allora, per molti secoli, la tradizione venne mantenuta e il Kaidan in fu il luogo dove venivano ordinati i nuovi monaci. Le statue conservate nel Kaidan in sono probabilmente tra le più importanti dell'epoca Tempyo.

Shitsukongoushin, Hokkedo

Il secondo edicifio, Hokkedo, noto anche come Sangatsudo, è uno dei più antichi ospitati nel complesso del Todaiji. Si trova anch'esso a circa 800 metri a Est del Todaiji. Nella piccola sala interna, vicino al Daibutsuden, una straordinaria statua di Kannon circondata da guardiani buddhisti. Si tratta di capolavori di eccezionale rilevanza (epoca Tempyo, 729 - 749 d.C.)

Fukuukensaku Kannnon, Hokkedo