Lampi di cultura

Nepal, Pahari

Pahari, noti anche come  

Chetri, Khasa, Khasha, Parbate

I Pahari - o Parbate - costituiscono circa i tre quinti della popolazione del Nepal e sono la maggioranza della popolazione della vicina India himalayana (stati dell'Himachal Pradesh e dell'Uttar Pradesh). Parlano lingue appartenenti al ramo indo-ariano della famiglia indo-europea. Si tratta di un gruppo antichissimo, già menzionato da autori come Plinio e Erodoto; sono citati anche nel poema epico indiano, il Mahabharata. Si stima che siano attualmente circa 20.000.000 (il dato è riferito all'inizio del XXI secolo e riguarda Nepal, India e altri paesi himalayani).

La grande maggioranza dei Pahari sono indù, ma la loro struttura di casta è meno ortodossa e meno complessa di quella delle pianure meridionali poste al confine con l'India. Di solito sono divisi in caste alte "pulite" o "nate due volte" (Khasia o Ka) e caste basse "impure" o "inquinanti" (Dom). La maggior parte dei Pahari di alta casta sono contadini. I Dom lavorano in una varietà di professioni e possono essere orafi, pellettieri, sarti, musicisti,ecc.
I Pahari hanno storicamente praticato una grande varietà di accordi matrimoniali, tra cui la poliandria (diversi fratelli che condividono una o più mogli), la poliginia (diverse mogli che condividono un marito), i matrimoni di gruppo (con un uguale numero di mariti e mogli) e la monogamia. Le ragazze possono sposarsi prima dei 10 anni, anche se non convivono con i loro mariti fino a quando non sono mature. Esiste un doppio standard di comportamento sessuale per le donne, che devono essere fedeli ai loro mariti mentre vivono con loro; quando una donna sposata torna a casa a trovare i suoi genitori, tuttavia, le sono permesse le libertà di una ragazza non sposata.
I Pahari sono un popolo agricolo che coltiva terrazze sui pendii. I loro raccolti principali sono patate e riso. Altre colture includono grano, orzo, cipolle, pomodori, tabacco e verdure varie. Allevano anche pecore, capre e bestiame sono allevati.
La filatura della lana viene eseguita da tutti, mentre la tessitura viene effettuata dai membri di una casta inferiore.

(cfr Britannica on-line voce Pahari)