Corsi in diretta Lezioni Audioviaggi
Lampi di cultura

Cina, Taiwan, National Palace Museum Taipei

Lavaggio del Buddha, Wu Pin

Il National Palace Museum si trova a Shilin, Taipei, Taiwan.

Ospita una collezione permanente di circa 700.000 pezzi di antichi manufatti imperiali cinesi e opere d'arte, ed è una delle più importanti del mondo. La collezione comprende oltre 10.000 anni di storia cinese dal Neolitico alla dinastia Qing.

Paesaggio, Chang Hung, 1629, particolare

Il National Palace Museum venne fondato a Pechino presso la Città Probita il 10 ottobre 1925, poco dopo l'espulsione di Puyi, l'ultimo imperatore dalla Cina.


Nel 1931, poco dopo l'Incidente di Mukden il Generalissimo Chiang Kai-shek ordinò l'evacuazione dei pezzi più preziosi per evitare che cadessero in mano giapponese. Di conseguenza, dal 6 febbraio al 15 maggio 1933, 13.491 casse del Museo Palazzo e 6.066 casse di oggetti dell'Ufficio Esposizione di manufatti antichi, la Yiheyuan e l'Accademia Imperiale Hanlin Yuan furono spostati a Shanghai.

Paesaggio, Ku Cheng-i, 1575

Nel 1936, la collezione fu trasferita a Nanchino, ma a seguito dell'avanzata dell'esercito imperiale giapponese venne ulteriormente spostata verso ovest in diversi luoghi, tra cui Anshun e Leshan.

Alla resa del Giappone i manufatti vennero inviati nuovamente a Nanchino.

Paesaggio, Wu Pin, 1609

La ripresa della guerra civile a seguito della sconfitta del Giappone, convinse il generale Chiang Kai-shek ad evacuare nuovamente i preziosi manufatti, questa volta a Taipei.

Intrecci di Primavera, Ku I-te, 1620

Un totale di 2.972 casse di reperti, compresi alcuni dei più preziosi, lasciarono la Città Proibita e vennero trasferiti a Taiwan.

Ascoltando il vento tra i pini, Li Shih-ta, 1616, particolare

Durante gli anni 1960 e 1970, il National Palace Museum è stato utilizzato dal Kuomintang per sostenere la pretesa di essere l'unico governo legittimo di tutta la Cina, in quanto unico continuatore della cultura tradizionale cinese.

Guardando la cascata, Ch'en Kuan, 1630

La Repubblica Popolare Cinese (RPC) ha da tempo sostenuto che la raccolta è stata rubata e di esserne la legittima proprietaria.

Dal canto suo Taiwan sostiene di avere salvato i manufatti dalla distruzione, specialmente a seguito della Rivoluzione Culturale.

Recentemente i rapporti sono migliorati e il Palace Museum di Pechino ha accettato di prestare reliquie al National Palace Museum.

Picchi nella nebbia, Song Hsu, 1583

Conway SRL | Piazza San Domenico, 2 40124 Bologna
PIVA 04166850372 CF 02464170378
Tel. 39051.233.716 Fax: 39051.220.723