Lampi di cultura

India-Ladakh - Hemis

La corte dove si svolgono le danze.

La danza (cham) di Padmasambhava - Monastero di Hemis (Ladakh)

Nella maggior parte dei monasteri tibetani - indipendentemente dalla scuola seguita - le manifestazioni religiose avvengono secondo un calendario predefinito e includono danze in maschera, denominate cham. Oggi, si possono osservare in diverse occasioni, talora in una forma a volte impoverita, nei monasteri del Ladakh, Spiti, Lahul, Nepal, Sikkim o Bhutan e persino nel cuore delle comunità di tibetani profughi in India. Le "cham" si svolgono molto spesso in occasione del capodanno tibetano (lo-sar) o della festa del patrono di un monastero, ma anche - in particolare nei monasteri fondati sulla tradizione non riformata del rNying-ma -pa e il bKa'-brgyud-pa - per celebrare la nascita e le grandi imprese di Padmasambhava, famoso per aver propagato il Buddhismo in Tibet. Mentre i monaci riuniti all'interno del santuario recitano i testi dell'ufficio, altri, vestiti in sontuosi costumi e indossando maschere ('borsa'), marciano nel cortile del monastero per rivelare spazialmente e pubblicamente, sotto forma di danza, la presenza delle divinità di cui sono sostenitori; tutto questo per l'edificazione e il bene dei fedeli. L'accompagnamento musicale delle danze è fornito da tamburi di pelle, tenuti da un manico inserito nella scatola e da grandi piatti.

Maschere.

La celebrazione conosciuta in Ladakh con il nome di Hemis tshe-bcu, cioè la celebrazione che si tiene nel monastero di Hemis il 10 ° giorno (tshe-bcu) del quinto mese del calendario tibetano, appartiene alla categoria di il 'cham in onore di Padmasambhava, anche se numerosi altri episodi sembrano essere stati aggiunti. Si tratta di una delle cerimonie tibetane meglio conosciute sia a causa della sua solennità, Hemis era il monastero più importante del Ladakh, e sia perché l'Hemis tshe-bcu viene celebrato in estate, fattore che ha permesso a un vasto pubblico di partecipare. Dopo un'interruzione di diversi anni - dovuta a circostanze politiche che hanno reso il Ladakh una zona militare particolarmente delicata - dal 1974 è stato nuovamente possibile assistere a quello che è comunemente chiamato il "Festival dell'Hemis", e i turisti arrivano in quantità fino alla stretta valle in cui si annida il monastero. [VIAGGI di CULTURA fu il primo gruppo italiano presente al festival, giugno del 1974].


Io sono andata nel 1976, il 10 ° e il 11 ° giorno del quinto mese dell'anno del drago di fuoco del calendario tibetano. Allora venne celebrato alla presenza del giovane pontefice della linea 'Brug-pa bKa'-brgyud-pa' e dei venerabili Thugs-sras rin-po-che. Poiché non ho potuto accedere al libretto ("cham-yig") che tratta della cham presentata a Hemis, mi limiterò a descrivere ciò che ho visto, confermando le mie osservazioni personali con numerose fotografie, da un opuscolo pubblicato in India che descrive la 'cham di Padmasambhava' e le spiegazioni fornite dal Venerabile Ngag-dbang-chos-grags, abate del monastero 'Brug-pa bKa'-brgyud-pa di Darjeeling.

Maschere.

All'alba del decimo giorno, una grande bandiera dipinta (thang-ka) rappresentante Stag-tshang raspa, fondatore del monastero, viene appesa sulla facciata del monastero alla sinistra della scala che portava al santuario principale. All'interno, un gruppo di monaci era in preghiera e l'ingresso nel santuario era vietato al pubblico. Verso le ore 08.30, il suono delle lunghe trombe metalliche (letame-chen) annunziò l 'inizio delle attività e in particolare l' arrivo di una processione composta da musicisti (suonatori dell'obo rgya-gling, batteria con manico rNga, grandi piatti sbug-tshal) e le autorità ecclesiastiche che presiedevano la cerimonia; entrambi i gruppi, dopo aver disceso solennemente la scala dal santuario e aver attraversato il cortile quadrato del monastero, si sono posizionati su piccole piattaforme coperte di cuscini, di fronte alla scala. Fu solo dopo questo momento che gli episodi danzati si susseguirono, annunciati e conclusi da una musica per due corni corti (rkang-gling) suonati alla sommità dei gradini della scala da due giovani monaci.



Vai al programma di viaggio!

Conway SRL | Piazza San Domenico, 2 40124 Bologna
PIVA 04166850372 CF 02464170378
Tel. 39051.233.716 Fax: 39051.220.723