1202-1204, La crociata della vergogna: il sacco di Costantinopoli

Con Alessandro Taddei

25,00 €
Nell'aprile 1204 gli eserciti crociati espugnano, dopo un breve assedio, le mura di Costantinopoli ed entrano in città. Ciò che segue è il saccheggio sistematico, da parte di truppe cristiane provenienti da tutto l’Occidente, della città più illustre e ricca della cristianità stessa. L’episodio, destinato ad avere conseguenze politiche e culturali di portata secolare è, a tutt’oggi, fonte di attrito confessionale fra cattolicesimo e ortodossia. Questa “deviazione” della quarta crociata, che vide l’imbarazzo della Chiesa di Roma e la condanna esplicita del pontefice di allora, Innocenzo III (1198-1216) è un episodio per alcuni versi ancora difficile da spiegare in maniera esaustiva. Fra i protagonisti di tale azione militare è senza dubbio Venezia, le cui ambizioni di controllo politico e commerciale sul Mediterraneo orientale coincidono “felicemente” con l’inarrestabile declino economico dell’impero bizantino sul finire del XII secolo.

Alessandro Taddei è Ricercatore presso il Dipartimento di Storia Antropologia Religioni Arte e Spettacolo, “Sapienza" Università di Roma.

Quando

Ottobre 10.
Ore 18:00.

Come

Diretta online su Zoom, 45' di lezione e 20' di domande. Dopo la diretta la registrazione e il materiale didattico saranno caricati su questa pagina. Con l'acquisto avrai accesso illimitato alla registrazione del corso, al materiale didattico (dove presente).

Indice delle lezioni

01.
1202-1204, La crociata della vergog...
Questo sito tratta i dati personali (es. dati di navigazione) ed utilizza i cookie per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettarne l'utilizzo premendo sul pulsante sottostante.